Licei Poliziani Montepulciano

Licei Poliziani di Montepulciano

Nel 1978, i Licei Poliziani di Montepulciano cambiarono il suo nome. Più tardi, nel 1982, fu applicata la politica nazionale di decentralizzazione dell’educazione, con il liceo che dipendeva dal comune.

Nel 1992, i Licei Poliziani di Montepulciano acquisì la modalità di scuola superiore polivalente, dal momento che incorporò l’istruzione tecnica professionale, la cui sezione divenne indipendente il 24 aprile 1998.

Gli studenti amano frequentare i Licei Poliziani
Gli studenti amano frequentare i Licei Poliziani

Durante il governo del preside, è stata inaugurata una nuova sede, spostando, a metà del 2001, l’intera sezione di base per l’istituzione nel settore.

Attualmente i Licei Poliziani di Montepulciano è riconosciuto come Istituto tradizionale e come una delle 10 scuole superiori del paese con il più alto numero di insegnanti eccellenti con eccellenza accademica. Inoltre, si distingue per la sua storia, che dal 1953, insegna a tutti i livelli.

Agnolo Poliziano: storia

L'artista da cui prendono il nome i licei poliziani
L’artista da cui prendono il nome i licei poliziani

Ha perso suo padre in una vendetta e all’età di dieci anni andò a Firenze per educare se stesso; bambino prodigio, di incredibile sensibilità, nel circolo del mediceo imparò il latino e il greco con noti filologi; a sedici anni avrebbe potuto scrivere versi in greco e tradotto diciotto libri II, III, IV e V dell’Iliade in esametri latini, lasciando dietro di sé i precedenti tentativi di Leonardo Bruni e Lorenzo Valla.

Che hanno attirato l’attenzione di Lorenzo de ‘Medici, che lo ha fatto il suo segretario privato nel 1473. Ha tradotto anche in latino Manuale di Epitteto, Carmide di Platone e di alcune storie di Erodoto. Fu il primo filologo occidentale in grado di competere con gli immigrati greci nella conoscenza del greco classico; Fu anche il primo a introdurre modifiche ai testi classici greci.

A partire dal 1480, iniziò a insegnare letteratura greca e latina. Alcuni hanno partecipato le sue lezioni erano Michelangelo Buonarroti, lo studioso tedesco Johannes Reuchlin, e l’umanista inglese Thomas Linacre e William Grocyn. Posseduto, a quanto pare, un fascino irresistibile. Era il guardiano dei figli di Lorenzo il Magnifico, che era suo amico e protettore. Poco dopo la sua morte, morì, in piena invasione francese della Toscana.

Rifiutò l’imitatio ciceroniano proposto dai filologi Gasparino da Barzizza e Guarino de Verona, ed era incline all’eclettica imitazione.

Ha lasciato senza edizione completa della sua breve vita: quello che hai oggi è, da un lato, le molteplici dimensioni dei suoi libri, e, dall’altro, estratti loro autografi Zibaldoni (intrugli autografate) e premio Miscellanorum secolo (1480) e la sua Miscellanea stampata nel 1489, con interessanti note lessicografiche e critiche testuali.

Ha scritto epigrammi in greco, poesie latine come prologo sue lezioni su autori (Sylva in scabiem, 1475), e alcune poesie in lingua italiana, tra i quali il preópera Orfeo e 171/8 lasciato il suo Stanze (soggiorni) di 1494, composto per celebrare gli amori di Giuliano de Medici e Simonetta Cattaneo. Fu uno dei primi a realizzare codici completi e delineava un sistema di sigle per i manoscritti.

Informazioni e contatti

Liceo Poliziani
Via San Martino, 14b
53045 MONTEPULCIANO (SI)
Telefono: 0578 758228 Email:siis001005@istruzione.it

Altri istituti dedicati a Poliziano in Italia

Istituto Poliziano
Via della Travicella, 55/61
00179 Roma
Tel. 06/5110121-06/5133006